volume è stato aggiunto al tuo carrello
 INFO info@sicania.me.it TEL 090 2936373 - FAX 090 2932461
Benvenuti nel negozio online della casa editrice SICANIA    Login / Registrati   
Oltre l’estetica vedi a schermo intero

Oltre l’estetica

Scritti sull’arte

2010, pp. 112

a cura di Rosa Maria Marafioti

I testi qui tradotti costituiscono dei piccoli “segnavia” lungo il cammino su cui Heidegger si confronta con il fenomeno artistico. Soprattutto a partire dalla metà degli anni Trenta la meditazione heideggeriana si rivolge all’arte e congiunge la questione della sua essenza a quella dell’essere stesso, la cui verità è “fondata”, lasciata accadere dall’esser-ci nell’evento artistico. L’essenza dell’arte è infatti secondo Heidegger il “porsi-in-opera” della verità dell’essere, la poesia intesa in senso lato come ποίησις, pro-ducere, condurre dal nascondimento nel non-nascondimento, dispiegare quell’apertura in cui l’ente è storicamente disvelato nel suo essere.
Se però nell’epoca moderna l’essere è compreso meta-fisicamente soltanto come l’enticità dell’ente presente, la verità dell’essere in quanto contesa tra nascondimento e non-nascondimento è occultata e l’arte è concepita esteticamente, in base alla sua capacità tecnica di stimolare esperienze vissute. Heidegger ritiene tuttavia che già la sola comprensione di questa situazione di distretta possa prepararne un superamento. Se infatti è l’essere stesso che, sottraendosi, occasiona il proprio oblio, comprendere il velamento della verità dell’essere come una necessità vuol dire inaugurarne la rammemorazione e prepararne l’avvento nell’opera. Meditare sull’essenza dell’arte significa allora fare esperienza della sua assenza in quanto evento del sottrarsi dell’essere, che si ri-vela tuttavia già nelle opere di alcuni artisti come Cézanne.

€ 16,15 prezzo ridotto!

€ 19,00

puoi pagare con:
puoi pagare con:

  • argomento:  filosofia
  • anno di pubblicazione:  2010
  • pagine:  112
  • formato:  cm 17x24
  • peso:  kg 0.230

Introduzione di Rosa Maria Marafioti

MARTIN HEIDEGGER

Per l’oltrepassamento dell’estetica. Note per “l’origine dell’opera d’arte” L’inaggirabilità dell’esser-ci (“la distretta”) e l’arte nella sua necessità (la meditazione efficace)

Una lettera di Martin Heidegger a Rudolf Krämer-Badoni sull’arte

Cézanne